I 4 falsi miti sul mal di schiena

Falsi miti sul mal di schiena

Il mal di schiena, termine generico per indicare una lombalgia o una dorsalgia, è uno tra i dolori più diffusi tra la popolazione.

Sulle cause e sui rimedi ci sono una moltitudine di opinioni, più o meno vere, ma soprattutto spesso contrastanti tra di loro.

Lo scopo di questo articolo non è porre fine una volta per tutte alle incertezze sul mal di schiena. Vorrei semplicemente smentire quelli che sono dati come fatti veri ma in realtà proprio non lo sono, quindi eccoti i 4 più grandi falsi miti sul mal di schiena.

#1 – Non devo muovermi, devo stare a riposo

Tutto dipende dalla causa del mal di schiena ma, nella gran parte dei casi, è sconsigliato un allettamento prolungato. Nei casi di mal di schiena acuto è normale trovare difficoltà a muoversi, ma superata la fase di dolore massimo, è necessario mantenersi attivi per quanto possibile, soprattutto con esercizi specifici che possono aiutare anche a controllare il dolore.

#2 – Ho mal di schiena perché ho un’ernia

Non mi stancherò mai di dirti che nella stragrande maggioranza di casi non c’è correlazione tra il tuo mal di schiena e il risultato di una risonanza magnetica. Su 100 persone di 50 anni senza mal di schiena, 80 avrebbero problemi identificati dalla risonanza magnetica. 

La cause del mal di schiena sono diverse e spesso intrecciate tra di loro: pensa alla struttura muscolare, alla postura che assumi mentre lavori, alla tua alimentazione e alla condizione psicologica (stress, nervosismo, ansia…).

Molte volte è riduttivo incolpare l’ernia del tuo mal di schiena.

#3 – Dovrò operarmi

Al giorno d’oggi, gli interventi di chirurgia alla colonna vertebrale sono da considerarsi elettivi per alcuni specifici mal di schiena. Questo perché la quasi totalità dei mal di schiena può essere controllata con l’esercizio attivo e la terapia manuale.

Solo una piccola parte di mal di schiena selezionati può incorrere nell’intervento chirurgico, ma solo dopo che le altre terapie conservative come gli esercizi terapeutici e la terapia manuale abbiano fallito.

Nonostante questo, numerosi studi riportano che sul medio-lungo periodo i risultati della chirurgia non sono migliori di quelli ottenuti con gli esercizi attivi.

#4 – Dovrò mettere un busto

I busti o i corsetti, come la chirurgia per il mal di schiena, sono specifici di alcuni mal di schiena per cui il movimento è assolutamente sconsigliato. 

Questo perché i busti possono addirittura essere dannosi per il tuo mal di schiena. Infatti l’azione passiva di questi supporti indebolisce la muscolatura che invece dovrebbe sorreggere e proteggere la schiena.

I muscoli in questo modo si indeboliranno, andando a peggiorare la sintomatologia dolorosa.

Ovviamente esistono casi in cui i busti sono assolutamente necessari, ad esempio dopo un intervento o per la correzione di posture gravi in fase di accrescimento.

Immagini tratte da Google Immagini.

Leave a Reply