Lesione del legamento crociato anteriore – Ginocchio

lesione legamento crociato anteriore

Cos’è una lesione del legamento crociato anteriore?

La lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio è tra gli infortuni più comuni e temuti che si verificano tra calciatori, sciatori, pallavolisti, cestisti e altri sport la rottura. Costringe all’inattività per circa 4-6 mesi dopo la ricostruzione chirurgica e prevede un intensivo periodo di riabilitazione orientata al recupero della mobilità, della forza e del gesto atletico specifico.

Anatomia e funzioni del legamento crociato anteriore

ginocchioIl legamento crociato anteriore del ginocchio è una struttura fibrosa di forma allungata che insieme al legamento crociato posteriore svolge una funzione di stabilizzazione del ginocchio. Queste due strutture si trovano proprio al centro del ginocchio e devono il loro nome ai rispettivi orientamenti, che appunto li fanno incrociare.

Sintomi

Il sintomo principale in una rottura di legamento crociato anteriore è il dolore improvviso sulla parte anteriore del ginocchio. Il paziente riferisce spesso di un trauma distorsivo con sensazione di “schiocco”. A questo si associa nella fase acuta anche l’impossibilità ad appoggiare l’arto per camminare e il gonfiore.

Cause

Nella maggior parte dei casi, la rottura del legamento crociato anteriore avviene per cause traumatiche. Il meccanismo lesivo principale è quello per cui il ginocchio viene portato in valgismo (ovvero portando il ginocchio in dentro, come quando si hanno le gambe a “x”) e contemporaneamente viene effettuata una rotazione esterna (pensate a quando sono in appoggio su un piede solo e ruoto per cambiare direzione).

Il legamento crociato anteriore si può rompere però anche con il movimento opposto, ovvero con il ginocchio in varismo (ginocchia in fuori, cosidette “a parentesi”) e nello stesso momento si effettua una rotazione interna.

Infine, anche in caso di iper-estensione, ovvero la gamba che si stende improvvisamente più del dovuto (spesso quando si dà un calcio a vuoto), il legamento crociato anteriore si può rompere.

Trattamento

Il trattamento della lesione del legamento crociato anteriore è principalmente chirurgico e poi fisioterapico.

Occorre precisare però che non è fondamentale intervenire chirurgicamente a livello del legamento, poichè la stabilità del ginocchio può essere compensata da un buon tono-trofismo muscolare.

Il trattamento chirurgico è indicato per tutti quei soggetti che praticano ancora l’attività sportiva o rientrano comunque in una fascia d’età particolarmente attiva.

Le tecniche chirurgiche principali prevedono l’utilizzo di componenti tendinee autologhe (ovvero prese dallo stesso soggetto) del tendine rotuleo o i tendini dei muscoli semitendinoso e gracile e sono eseguite tutte in artroscopia.

A seguito dell’intervento, indipendentemente dalla tecnica utilizzata, si dovrà iniziare un piano di trattamento fisioterapico della durata di circa 4-6 mesi a seconda dei casi specifici.

Inizialmente si lavorerà per il recupero della mobilità completa del ginocchio, poi ci si concentrerà maggiormente sul recupero della forza ed infine alla propriocezione (ovvero la sensazione che si ha del proprio corpo, in questo caso del ginocchio) per evitare recidive future.

Nel trattamento degli atleti occorre focalizzarsi anche sui gesti specifici dello sport in questione per consentire un rientro all’attività senza preoccupazioni e senza rischi di recidive.

 

Immagini tratte da Google Immagini.

Leave a Reply