Tecar Terapia

Cos’è la Tecar terapia (o diatermia)

tecar terapia

Da qualche anno si sente parlare molto spesso di Tecar terapia (o diatermia) grazie alla sua ampia versatilità ed eccellenti risultati, ma di cosa si tratta?

La Tecar terapia è una terapia strumentale utilizzata in fisioterapia che attraverso l’utilizzo di particolari cariche elettriche, riesce a sviluppare un calore profondo che va a riparare il danno biologico del tessuto interessato.

Il calore profondo generato va a migliorare l’ossigenazione dei tessuti danneggiati, favorendone in questo modo la riparazione.

La Tecar terapia produce 3 tipi di effetti:

  • chimico
  • meccanico
  • termico

L’effetto chimico accelera il metabolismo delle cellule, richiama sangue ricco di ossigeno e aumenta il flusso sanguigno. L’effetto meccanico permette di drenare i liquidi in eccesso e tonificare le pareti dei vasi. L’effetto termico è dato dall’aumento della temperatura interna profonda, uniformemente distribuita.

È da sottolineare che la Tecar terapia è “operatore-dipendente”, questo significa che la riuscita del trattamento dipende dalle capacità del fisioterapista di sfruttare questo strumento. Inoltre il fisioterapista può abbinare alla diatermia anche altre tecniche come ad esempio il massaggio, la mobilizzazione e il movimento attivo.

Quando si usa?

La Tecar terapia o diatermia può essere utilizzata per il trattamento di diverse patologie, da quelle di tipo infiammatorio a quelle di tipo degenerativo. Principalmente viene usata nel trattamento di:

  • contratture muscolari
  • lesioni muscolari (strappi o stiramenti)
  • tendiniti
  • artrosi
  • cervicalgie
  • lombalgie

Moltissime lombalgie, i frequenti mal di schiena, possono trovare giovamento dal trattamento con questo strumento, così come i vari traumi, sportivi e non, che colpiscono la muscolatura e le ossa.

Da non sottovalutare infine un’eccellente funzionalità nel trattamento degli inestetismi, quali cellulite, gonfiore degli arti e cicatrici.

Come viene applicato?

L’applicazione di Tecar terapia avviene attraverso l’utilizzo di 2 elettrodi diversi: uno capacitivo ed uno resistivo, che comunicano entrambi con un elettrodo neutro (detto anche piastra di ritorno).

L’elettrodo capacitivo viene utilizzato per il trattamento di tessuti molli come muscoli, sistema vascolare e linfatico, mentre l’elettrodo resistivo viene utilizzato per trattare tessuti a maggior resistenza come ossa, cartilagini e tendini.

Esistono controindicazioni?

Le controindicazioni principali all’utilizzo della Tecar terapia sono:

  • Presenza di pacemaker
  • Gravidanza
  • Neoplasie
  • Trombosi Venosa Profonda
  • Infezioni in atto

Vuoi venire a provare la Tecar terapia?

Powered by themekiller.com